Icpit meeting 2018

Icpit meeting 2018

 

Ghent, 14-17 settembre 2018

Come tutti gli anni i trainers di Integrazione Posturale si riuniscono per condividere qualche giorno di lavoro insieme. Ci dedichiamo alla gestione della Integrazione Posturale nel mondo, agli aggiornamenti scientifici, alle pubblicazioni, alla risoluzione di problemi etici, alla revisione tra pari della didattica, alla amministrazione ed a tutto quel che serve. Quest’anno è stato assai diverso dai precedenti ed è successo qualcosa di radicalmente nuovo: abbiamo lasciato da parte computer, grafici, fogli excel, ci siamo seduti in cerchio ed abbiamo parlato dal cuore.

Siamo dei vecchietti arzilli e tosti. Niall a 86 anni continua a lavorare come trainer tra il Messico e l’Europa, tutti noi continuiamo le nostre attività con passione, Joy Johnson, trainer in Tampa, è morta ad 86 anni facendo la maratona di New York come tutti gli anni.  Forse è la Integrazione Posturale, un metodo così potente ed aperto al flusso della energia, che ci rende tosti e longevi.

Ci siamo messi seduti insieme ed abbiamo parlato con il cuore, come membri di una tribù che si riunisce da ognuna delle quattro direzioni, e lo fa perché è una cosa importante, perché è bello riunirsi nella propria famiglia del cuore e riallacciare le connessioni di una storia tanto piena di energia e bellezza.

Lavorando sul trauma: Se sei una rosa /  La tua natura è dare/ Il colore, il profumo, la bellezza/ Apriti e lasciati essere/ Non ti vergognare/ Di dare gioia e piacere/ Al mondo/ Sii te stessa/ Onora te stessa

Abbiamo lavorato sulle difficoltà di ognuno ed abbiamo stabilito che questo sarà lo scopo principale in futuro delle nostre riunioni: sostenersi ed aiutarsi a crescere. È da questo che nasce la autenticità del nostro lavoro.

Abbiamo condiviso che il nostro più grande desiderio è tramandare questa bellissima storia di liberazione dalla nevrosi e sintonizzazione con il flusso della vita alle nuove generazioni. Per questo stiamo formando nuovi operatori e trainers.

Sinora siamo stati troppo impegnati nel nostro lavoro e non ci siamo molto occupati di quello che arrivava al pubblico di un metodo che alcuni percepiscono come non convenzionale, e perciò abbiamo deciso di difendere la bellezza ed il valore di quello che noi abbiamo studiato e praticato, ed a cui abbiamo con passione dedicato gran parte della nostra vita. Per fare questo comunicheremo al meglio delle nostre capacità la bellezza, efficacia, scientificità della Integrazione Posturale.

Abbiamo deciso di incontrarci più spesso per onorare questo spirito ed intraprendere fattive collaborazioni tra le varie scuole.

Tutto questo è stato bello, intenso e commovente.
Siamo tornati alle nostre case più centrati, pieni di vita e motivati a continuare insieme.

Massimo Soldati

Niall O’Siochian, Massimo Soldati e Dirk Marivoet a Ghent.

Nella immagine grande da sinistra a destra: Massimo Soldati, Elisabeth Renner, Bertram Schäffler, Eliane Jung-Fliegans, Bernhard Schlage, Silke Zihel, Dirk Marivoet, Niall O’Siochian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.