Integrazione Posturale News

Integrazione Posturale News

Carissimi,

voglio condividere alcune notizie che vengono dalla riunione periodica, tra tutti i trainers del mondo, dell’International Council of Psychocorporal Integration Trainers (www.icpit.org) cui ho partecipato il 21 aprile scorso. Voglio farvi un po’ sentire quello che è la comunità di IP nel mondo, che è molto viva ed interessante.

logo-icpit11Dal Sud Africa Bev Wilkinson ci parla di una situazione politicamente molto grave non riportata dai nostri media, nella quale Beverly si trova in prima linea ad agire: non c’è giorno che passi che non ci siano casi, che vengono anche dai paesi limitrofi, di feroce violenza, ferimenti, stupri, mutilazioni. Nel suo studio perciò quotidianamente accoglie persone traumatizzate che cercano sollievo e lo trovano, nel corpo e nella mente, attraverso la Integrazione Posturale.

In Europa la Integrazione Posturale si sta diffondendo sempre più, l’istituto di Eliane Jung e Claude Vaux a Strasburgo è pieno di studenti e dà una formazione completa in Postural Integration Psychotherapy. Elisabeth Renner in Austria riferisce di avere l’agenda del suo studio costantemente prenotata e continua a tenere interessanti gruppi alle isole Hawaii, in contatto con la cultura tradizionale locale.

Dirk Marivoet sta lavorando, dopo essere stato in Iran a proporre la Integrazione Posturale alla Zahedan University of Medical Sciences, ad un progetto in Israele, che porterà cittadini israeliani e palestinesi a condividere attraverso le sessioni di Postural Integration la propria vicinanza e corporeità al di là delle parole.

Bernhard Schlage, trainer di Hannover, riferisce che partecipa con passione ad un gruppo che tiene delle sessioni di sostegno ed elaborazione del trauma attraverso internet alla popolazione siriana.

LogoSpiritumCurareLo scrivente Massimo Soldati è stato nominato ambasciatore di Spiritum Curare (spiritumcurare.com), una realtà di Barcellona che intende unire le professioni d’aiuto per prendersi cura delle persone a fianco della medicina ufficiale, sia nella normalità della vita quotidiana che soprattutto nei grandi momenti di crisi quali l’accompagnamento alla morte e le malattie terminali.

Come vedete la nostra comunità è molto viva ed impegnata, ed in costante evoluzione.

A presto con nuove notizie.

Massimo Soldati
aprile 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.